Home / Box

Box

PUGILATO-BOX:
Specialità sportiva nella quale due contendenti si affrontano in uno spazio delimitato (detto ring o quadrato) cercando ciascuno di colpire con i pugni e di atterrare l’avversario.

STORIA:

Antichità:
Si attribuì alla “Box” un’origine mitica, quale invenzione di “Teseo” o di “Eracle”.
Sport introdotto nelle gare di Olimpia sin dal 688 A.C. e successivamente negli altri agoni greci, fu molto praticato in ambito etrusco-italico e, poi, a Roma.
Età Moderna:
Le prime notizie sulla Box risalgono al 1650 D.C.
1700 D.C. l’inglese J.Figg all’insegnamento della Scherma affiancò, nella scuola, la pratica del Pugilato (Tecniche della “noble art” o della “self-defence”).
Figg diede al Pugilato le sue prima regole,
1719 D.C. si disputò il primo titolo inglese, che divenne poi anche mondiale.
Nel 1743, 1838 e 1853 furono apportate delle variazioni alle regole scritte da Figg.
L’ultimo campione mondiale a pugni nudi fu J.L. Sullivan, che poi fu anche il primo campione mondiale di Pugilato con i guantoni (1889), i quali furono inseriti nel regolamento dal marchese “Queensberry” (1886), lo stesso divise i combattimenti in assalti (riprese) di 3 minuti ciascuno, con intervalli di 1 minuto e stabilì che se il Pugile caduto non si fosse rialzato entro 10 secondi sarebbe stato dichiarato perdente (Knock Out), sostanzialmente le regole tuttora vigenti, salvo alcune successive modifiche, soprattutto sul numero di riprese prestabilito.
I primi combattimenti con i guantoni si disputavano ad oltranza, proibiti solo nel 1900, quando venne stabilito un limite max di 20 riprese.
Intanto nel 1890 i Pugili erano stati suddivisi in categorie di peso.
Inizialmente i Pugili non percepivano nessun compenso (fino al 19° secolo); il Pugile molto spesso scommetteva sulla sua stessa vittoria o vi era la presenza di un finanziatore.
Solo dopo il 1860, specialmente negli stati Uniti gli incontri furono organizzati a pagamento.
Nel 1908 lo statunitense “J.Johnson” fu il primo Pugile di colore campione del mondo.
Molti Pugili si affrontarono per il titolo mondiale e tra questi spiccò “J.Louis” che vinse il titolo e lo conservò per 12 anni, difendendolo vittoriosamente per 25 volte; si ritirò imbattuto nel 1949.
Tra i suoi successori si mise particolarmente in luce l’italo-americano “R. Marciano”, che nella sua carriera non conobbe sconfitte (49 incontri, 43 vittorie per K.O. e 6 ai PUNTI).
Nel corso degli anni ’90 le figure dei grandi campioni sono progressivamente scomparse, tanto in Europa quanto in America.
Il pugilato è disciplina Olimpica dal 1904 (St. Louis) ed è l’unica in cui non sono ammessi atleti professionisti.
Tra i più grandi Pugili Dilettanti di ogni tempo vanno ricordati almeno l’inglese “H.Mallin”, imbattuto nei circa 300 combattimenti disputati e per 2 volte campione Olimpico (1920,1924), l’Ungherese “L.Papp” e il cubano “T.Stevenson”, vincitori entrambi di 3 giochi Olimpici.

BIBLIOGRAFIA:

  1. http://www.treccani.it/enciclopedia/pugilato/
  2. http://cubaboxeclub.wordpress.com/2010/05/15/storia-della-boxe-dalle-origini-ai-giorni-nostri/
  3. http://www.igorvitale.org/2013/12/10/perche-le-persone-sono-aggressive/
  4. http://www.romart-tours.com/tour-roma/museo-archeologico-nazionale.html

SE VUOI SCOPRIRE QUALCHE INFORMAZIONE IN PIU’ SUL “PUGILATO”, GUARDA E SCARICA GRATUITAMENTE I LINK “pdf” CHE SEGUONO:

  1. LA STORIA DELLA BOX-PUGILATO
  2. FEDERAZIONI & CATEGORIE
  3. REGOLAMENTI
SE VUOI RIMANERE IN CONTATTO CON NOI E CHIEDERE INFORMAZIONI AI NOSTRI ESPERTI DEL SETTORE:

NEWSLETTER2 MI VOGLIO ASSOCIARE2 CANALI UFFICIALI2

Lascia un commento

Translate »